Sète Palermo / BAM - BIENNALE ARCIPELAGO MEDITERRANEO

Comunicato stampa
Ottobre 2022

Territori condivisi

----------------
Dal 12 al 18 settembre 2022 a Sète e Montpellier.
Dal 18 al 22 ottobre 2022 a Palermo.
----------------


Dopo lo scambio, unico nel suo genere, organizzato tra gli artisti di Sète e quelli di Los Angeles nel 2019, l'associazione SLA organizza con Palermo la seconda edizione del suo festival d’arte contemporanea.
14 artisti siciliani saranno a Sète e Montpellier dal 12 al 18 settembre. 17 artisti di Sète e della regione saranno a Palermo dal 18 al 22 ottobre, in collaborazione con BAM - Biennale Arcipelago Mediterraneo.
Artisti palermitani: Giuliana Barbano, Emanuela Barilozzi Caruso, Barbara Cammarata, Ruby Cicero, Andrea Cusumano, Gandolfo Gabriele David, DimoraOz, Cécile Donato Soupama, Daniela Nancy Granata, Marco Petrigno, Andrea Kantos, Alessandro Librio, Ignazio Mortellaro, Rossella Poidomani, Linda Randazzo, Maria Donata D’Urso.
Artisti di Sète e di Montpellier: Abdelkader Benchamma, Aldo Biascamano, Armelle Caron, André Cervera, Lise Chevalier, Jean Denant, Daniel Dezeuze, Émilie Dezeuze, François Dezeuze, Gilles-Marie Dupuy, Ève Laroche-Joubert, Suzy Lelièvre, Barbara Massart et Nicolas Clément, Marion Mounic, Topolino.

“Uniti dalla passione per l'arte e per i progetti conviviali e collegiali, organizziamo ogni due anni un festival d'arte contemporanea tra Sète e un'altra città portuaria. La scelta di Palermo, con il suo intrico di vicoli simili a quelli di Sète, il dinamismo della sua scena artistica e il Mediterraneo sempre all'orizzonte, è venuta naturalmente ". 

Lo staff del festival.

SLA è un'associazione culturale senza scopo di lucro, fondata a Sète nel gennaio 2018 da Sophie Dulin, Pauline Boyé e Marie Taillan, convinte che l'arte e gli artisti contribuiscano a trasformare la qualità della vita. SLA intende organizzare ogni due anni uno scambio tra Sète e altre città portuarie in giro per il mondo, grazie a un festival d'arte contemporanea gratuito, destinato al grande pubblico. SLA invita gli enti locali, le istituzioni museali e le aziende a una collaborazione tra pubblico e privato che dia vita a progetti a forte impatto culturale, creativo e sociale.

Il programma di SLA: per uno scambio di idee e di savoir-faire

- Difendere gli artisti accompagnandoli nelle loro avventure più inattese, audaci e poetiche.
- Sostenere le pratiche artistiche più diverse, dalle arti visive alle arti culinarie, dalla performance alla letteratura, dalla musica al video, su scala locale e internazionale.
- Raggiungere un pubblico sempre più ampio grazie a un programma di eventi pluridisciplinari: mostre, spettacoli, concerti, proiezioni di film, letture, conferenze, dibattiti.
- Confrontarsi e instaurare un dialogo tra culture e forme d’arte contemporanea diverse fra loro, senza tralasciare le feste popolari, miti, leggende e tradizioni locali.

Curatrice ospite: Federica Fruttero

Curatrice di mostre, art consultant, specialista di stampe moderne e contemporanee (D.U. Paris Panthéon-Assas), Federica Fruttero si è laureata all’Università di Torino e all’École du Louvre. Chiamata a Parigi nel 1992 da Piero Crommelynck, incisore di Pablo Picasso e di molti artisti del XX secolo, è stata la sua assistente fino al 2001, anno in cui è mancato, e fino al 2020 ha seguito il fondo di stampe per i prestiti e la conservazione. Tra le altre  esperienze professionali, è stata per 10 anni responsabile delle mostre dei musei Maillol e Jacquemart-André di Parigi.
"Pensato come un ponte tra due sponde del Mediterraneo, tra due fiorenti porti commerciali  e tra due culture affini, Sète-Palermo presenta una trentina di artisti francesi e italiani che condividono le loro pratiche artistiche, che hanno in comune il desiderio e la curiosità di esplorare la natura, di trasmettere tradizione e cultura nelle loro forme più diverse, di comunicare al pubblico la bellezza e la poesia della Terra. Perché il Mare Nostrum, anziché separarci, continua a costruire dei legami molto forti nonostante la distanza.”

Sète-Palermo: l'incontro con BAM
BAM – La Biennale Arcipelago Mediterraneo è un festival internazionale di arti visive, di teatro e di spettacolo promosso dall'Associazione MeNO e dalla Fondazione Mario Merz, con la direzione artistica di Andrea Cusumano. Dopo l’impegno di Manifesta e di Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018, MeNO immagina progetti artistici che ruotano intorno al bacino del Mediterraneo. Dal 23 settembre 2022 a gennaio 2023 MeNO organizza una nuova edizione di BAM, una biennale d'arte contemporanea nei luoghi storici della città.

Il connubio tra MeNO e SLA ha dato immediatamente luogo a un progetto artistico comune: la programmazione di Sète-Palermo nell'ambito di BAM 2022, con il patrocinio del Comune di Palermo.

Gli spazi espositivi

Appuntamento à Sète alla Chapelle du Quartier Haut, al Centre régional d'art contemporain (CRAC), al Musée international des arts modestes (MIAM), all'École des Beaux-Arts, alla  Plage de la Ola, alla galerie Zoom, alla Pop galerie, al Cyclo e alla libreria l’Echappée Belle. Appuntamento a Montpellier all’Hôtel des Collections (MO.CO) e all’Orto Botanico. Appuntamento a Palermo a Palazzo Branciforte-Fondazione Sicilia, Palazzo Butera, ai  Cantieri alla Zisa, all'Institut Français, alla Fondazione Sant'Elia, alla libreria La Stanza di Carta, alla chiesa di Sant'Euno, spazi proposti dall'associazione MeNo e dai nostri partner palermitani.

Allestimento a cura di Mr & Mr

Gli allestimenti di Sète e di Palermo sono stati affidati all'architetto Alexis Lautier e al designer Pierre Talagrand, fondatori dello studio Mr & Mr. l loro interventi sono dei work in  progress il cui leitmotiv è: "costruire dei progetti a partire da un'idea folle". Mr & Mr traspongono la funzionalità dell'oggetto in un mondo immaginario non dimentico delle esigenze della vita quotidiana.

Album di stampe

Per ogni nuova edizione del festival, SLA propone un album di stampe numerate e firmate, nella migliore tradizione dei libri d’arte, parte di una “collana” di cui ad oggi esistono 3 album: Sète, Los Angeles e Sète-Palermo. Ogni stampa, xilografia (Atelier DPJ) o serigrafia (AtelierAnagraphis) è numerata e firmata, con una tiratura di 100 copie. L’album è stato rilegato dall’Atelier Chien de Mer. L’album delle 25 stampe originali del festival Sète-Palermo è la prima opera collettiva degli artisti che hanno partecipato e contribuisce a sostenere economicamente il festival.

Le fondatrici di SLA

Sophie Dulin, Presidente. Ha fondato la libreria l'Echappée Belle di Sète.
Pauline Boyé, Tesoriera. Laureata in economia e finanza, è architetto di giardini e nel tempo
libero va a caccia di piante per i suoi erbari.
Marie Taillan, Responsabile editoriale. Storica dell'arte, è responsabile delle edizioni del
Museo del Design (Mudac) di Losanna.
Anne Boyé, consulente artistica. Stilista, presidente degli Amici del Musée international des
arts modestes (MIAM) di Sète.

“Oltre alle affinità elettive e all’amicizia che lega i suoi soci, fulcro della manifestazione, SLA è un’occasione per indagare le specificità culturali nell’epoca del global”. Paul Ardenne, Art

 

Press, 24/09/19

www.sla-festival.com • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. • Sophie Dulin +33 6 07 90 76 30 •
Instagram : @setelosangeles Association SLA • siret : 8387579120001

The Best betting exchange http://f.artbetting.net/
Full reviw on bet365 b.artbetting.net by artbetting.net
www.bigtheme.net